Panoramica escursioni

La Montagnola: sulla "Schiena dell'Asino"

Album foto

La Montagnola: sulla "Schiena dell'Asino"



La Montagnola, quest'antico centro eruttivo risalente al 1763, si presenta con una forma conica perfettamente slanciata ed è la montagna simbolo di tutto il versante sud. L'ampio e soleggiato pendio sabbioso, il più vasto dell'Etna, si estende fino ai 2644 metri della cima. Sul versante esposto a nord un' altro bel pendio sabbioso, conosciuto come "Canaluni da rina", più nascosto, incassato e selvaggio.
 
Località di partenza: Contrada Casa del Vescovo, 1812 m s.l.m.
 
Località di arrivo: La Montagnola, 2644 m s.l.m.
 
Dislivello: 832 m
 
Ultima eruzione in zona: anno 2001
 
Emergenze paesaggistiche
 
Dal punto più accessibile in auto la risalita "diretta" su pendii sabbiosi cosparsi di cespugli spinosi (astragalus siculus) diventa man mano più ripida e difficoltosa verso la cima. Un bel percorso molto panoramico, invece,  permette di guadagnarne la cima, "cavalcando" un'enorme cresta chiamata "Schiena dell'Asino". Lungo questo crinale si ha un'eccezionale panorama sulla Valle del Bove, una vasta area depressionaria che nel recente passato è stata da contenitore a numerose colate laviche emesse, in massima parte, dal cratere Sud Est. Il vasto fondovalle che si apre verso il mare, sotto i nostri piedi, è movimentato da canaloni e costoni rocciosi dove emergono enormi "dicchi"; occorre addentrarsi nella valle per averne una visione della loro maestosità. L'attraversamento di ondulati pendii colonizzati da bassa vegetazione pioniera ed endemica del vulcano è la nota paesaggistica più rilevante. Di notevole interesse il contrasto tra questi "cuscinetti" erbosi, dimora di variopinte fioriture in primavera, e il nero della sabbia vulcanica. Dalla cima della Montagnola, il cui orlo presenta fantastiche sfumature rossastre dovute all'ossido di ferro, il panorama a 360° è davvero unico; verso nord i crateri sommitali e i nuovi apparati eruttivi del 2001 e del 2002, verso sud i Monti Silvestri e in lontananza la città di Catania con il suo golfo.
 
Materiale escursionistico consigliato:
robuste scarpe da trekking, berretto estivo/invernale, giacca/pile  windstopper, zaino, 1L acqua, binocolo, corredo fotografico.
 
Sosta gastronomica: ristorante, pranzo al sacco.
 
Durata: 7 ore circa (incluse soste fotografiche).

Numero massimo di partecipanti: max. 4 persone.
Se siete un gruppo superiore a 4 persone e siete interessati a questa escursione,
richiedete un preventivo dal modulo Prenotazione & Costi.
 
Organizza la tua escursione:
condurrà l'escursione Marcello Alba (Guida naturalistica) e Sebastiano Raciti (EtnaWonders).
Per ulteriori informazioni su come organizzare il Vostro soggiorno: info@etnawonders.com
I dati personali comunicati tramite la compilazione del modulo saranno trattati da Sebastiano Raciti in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi, nel rispetto di quanto previsto dal Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003). Il trattamento avverrà mediante la consultazione e l'elaborazione sia in forma cartacea che informatica, il cui accesso è sotto controllo. I dati personali potranno essere utilizzati per attività di promozione e informazione commerciale. Specifichiamo che il conferimento dei dati da parte degli utenti è facoltativo, ma è tuttavia indispensabile per l'invio delle informazioni da Lei richieste. Potrà richiedere in qualsiasi momento l'aggiornamento, la modifica, l'integrazione, la cancellazione dei suoi dati, secondo quanto previsto dall'art. 7 del D.Lgs. 196/2003, inviando un e-mail all'indirizzo:
info@etnawonders.com


OK


OK